Donare gli organi

Una scelta in Comune

Il Comune di Robbiate con la delibera di Giunta Comunale n. 131 del 16 novembre 2015 ha aderito al progetto, “Una scelta in Comune”, grazie al quale tutti i cittadini maggiorenni possono esprimere e dichiarare la propria volontà alla donazione di organi e tessuti, contestualmente al rinnovo della carta d’identità presso l’anagrafe.
Un progetto nato per sostenere e far crescere la cultura della donazione, ma anche per semplificare le pratiche burocratiche, per agevolare i cittadini che potranno risparmiare tempo, evitando di recarsi presso ulteriori strutture.
Con “Una scelta in Comune” , i maggiorenni che si presentino all’Ufficio Anagrafe per rinnovare o fare la carta d’identità, potranno specificare sul proprio documento se consentono o meno alla donazione di organi. Saranno infatti invitati dall’operatore dell’ufficio anagrafe a manifestare il proprio consenso o diniego alla donazione sottoscrivendo un apposito modulo (disponibile  sul sito del comune corredato dal materiale informativo) documentazione . Le informazioni verranno trasferite al  SIT Sistema Informativo Trapianti che funge da banca dati. 
Le adesioni registrate all’anagrafe comunale non verranno indicate sul documento di identificazione ma saranno trasmesse direttamente e in tempo reale al SIT utilizzando un canale crittografato (https) che prevede una mutua autenticazione fra i due sistemi tramite un certificato digitale.
Il SIT viene consultato per ogni potenziale donatore in stato di accertamento di morte cerebrale dal Centro Regionale Trapianti in modalità sicura e in regime di H 24. Questo meccanismo consente di verificare per ogni accertamento di morte con criteri neurologici (morte cerebrale) se il potenziale donatore si era espresso in vita (e in questo caso fa testo la sua volontà positiva o negativa); se non vi è stata una esplicita manifestazione di volontà in vita, adeguatamente documentata (sia essa favorevole o contraria), la decisione sulla donazione dopo la morte è affidata ai famigliari, in un momento particolarmente triste e drammatico, quando non è facile prendere decisioni delicate e condivise.
Spesso il trapianto di organi è la migliore quando non l’unica cura disponibile per molte malattie, spesso salvavita, come nel caso del polmone, del cuore, del fegato, ma ugualmente importantissima come il trapianto di rene per i pazienti in dialisi.

I risultati clinici sono veramente buoni, sia in termini di sopravvivenza sia di qualità di vita, comparabili con quelli osservati a livello internazionale, a conferma del livello di eccellenza del nostro sistema, che garantisce trasparenza del processo, equità nelle opportunità di accesso e completa gratuità.

Ministero della Salute – Donare gli organi

Allegati:


Delibera di Giunta Comunale n. 131 del 16/11/2015
Mozione del “Gruppo comunale AIDO Andrea Salomoni”
Delibera di Consiglio Comunale n. 5 del 13/03/2014

Link: https://www.trapianti.salute.gov.it/trapianti/homeCnt.jsp
Argomenti