Rinvio servizio militare

Posizione 1

DESTINATARI DEL BENEFICIO: arruolati che hanno un fratello già alle armi in servizio di leva o volontario, o debbano presentarsi alle armi contemporaneamente ad altro fratello, sempreché la contemporaneità della presenza alle armi dei due fratelli non sia dovuta a rinvio o al ritardo goduto da uno di essi.

SCADENZE: entro il giorno che precede l’avviamento alle armi dei singoli scaglioni mensili;

ISTANZE su foglio uso-bollo da presentare o inviare a mezzo raccomandata a/r al Distretto Militare di appartenenza.

Posizione 2

DESTINATARI DEL BENEFICIO: arruolati che sono indispensabili al governo di una azienda o stabilimento agricolo, industriale o commerciale al quale attendano per conto proprio o della famiglia.

SCADENZE: entro il trimestre di arruolamento, se arruolati con la classe 1981 e successive; entro la data di cessazione del titolo alla permanenza in congedo illimitato provvisorio, se arruolati con le classi precedenti al 1981; entro il giorno che precede l’avviamento alle armi dei singoli scaglioni mensili, per le condizioni insorte dopo le date sopracitate.

ISTANZE su foglio uso-bollo da presentare o inviare a mezzo raccomandata a/r al Distretto Militare di appartenenza.

Posizione 3

DESTINATARI DEL BENEFICIO: arruolati eletti alle cariche di parlamentare, di consigliere regionale, di sindaco, di assessore o consigliere provinciale o comunale, di presidente di delegazione comunale, di presidente di consiglio di comunità montana, di presidente di consiglio circoscrizionale e di frazione e di presidente di consiglio di quartiere della Regione Sicilia.

SCADENZE: entro il giorno che precede l’avviamento alle armi dello scaglione cui sono interessati.

ISTANZE su foglio uso-bollo da presentare o inviare a mezzo raccomandata a/r al Distretto Militare di appartenenza.

Posizione 4

DESTINATARI DEL BENEFICIO: gli arruolati che intendono avvalersi del rinvio dal servizio di leva per opera da prestare nei paesi in via di sviluppo ( Legge 26.2.87, n°49) per un periodo non inferiore al biennio. (Gli stessi, successivamente, ai sensi dell’art.35 della predetta legge, possono ottenere la dispensa).

SCADENZE: entro il trimestre di arruolamento se arruolati con la classe 1981 e successive; entro la data di cessazione del titolo alla permanenza in congedo illimitato provvisorio, se arruolati con le classi precedenti al 1981.

ISTANZE su foglio uso-bollo da presentare o inviare a mezzo raccomandata a/r al Distretto Militare di appartenenza.

Documenti da allegare

posizioni “1” – “2” – “3”
tutto ciò atto a dimostrare il possesso del titolo;

posizione “4”
la domanda deve essere corredata da estratto del contratto di cooperazione della durata non inferiore al biennio, registrato dal Ministero degli Affari Esteri – Direzione Generale per la cooperazione allo sviluppo ed attestante la qualifica di volontario in servizio civile ai sensi dell’art.31 della L. 26.2.87, n.49.

Condividi:
Argomenti