Assegno di maternità

In riferimento al Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia –  pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13.03.2018, di seguito si riassume a titolo informativo i criteri ed i requisiti per accedere all’assegno di maternità per l’anno 2018.

CHE COS’E
Un assegno concesso dal Comune, ma pagato dall’INPS, per le nascite, gli affidamenti preadottivi e e le adozioni senza affidamento avvenuti nell’anno 2018 per le famiglie residenti in Itlaia che hanno un ISEE inferiore o pari ad € 17.141,45

A CHI SPETTA
Alla mamma che sia:
– cittadina italiana
– cittadina di un paese comunitario
– cittadina extracomunitaria in possesso di carta di soggiorno (5 anni) o di permesso di soggiorno a tempo indeterminato. Non è sufficiente il permesso di soggiorno della validità di due anni.

LA DOMANDA
I cittadini interessati devono rearsi entro sei mesi dalla nascita o dall’effettivo ingresso del minore in famiglia nel caso di adozione o di affidamento presso un CAF convenzionato con il Comune per l’elaborazione gratuita della domanda, che poi dovrà essere presentata in Comune, all’Ufficio Servizi alla Persona, per l’autorizzazione alla trasmissione della stessa all’INPS:

QUANTO SPETTA
Lìassehno viene corrisposto nell’importo di € 342,62 mensili (€ 1.713,10per cinque mensilità) per ogni figlio nato, adottato o in affidamento avvenuto nell’anno 2018 al netto di eventuali trattamenti previdenziali o economici di maternità già spettanti o percepiti nel periodo di astensione obbligatoria.

Condividi:
Argomenti